Italiano

Prati-care è una ONLUS, costituita soprattutto da studenti universitari e liceali con volontari generici anche in pensione, che provvede al sostentamento primario di persone, famiglie, orfani in condizioni poco abbienti, dal punto di vista alimentare, educativo e sanitario.

In particolare si occupa, in ambito nazionale, specificatamente a Torino, di aiutare quotidianamente famiglie in difficoltà nel recupero di avanzi alimentari in buono stato, vestiario e materiale scolastico che viene distribuito ogni giorno, in base ai singoli bisogni. In Sicilia l’associzione collabora con i centri di accoglienza per rifugiati politici e richiedenti asilo.

In ambito internazionale, sostiene le missioni in Congo e in Senegal, presso strutture sanitarie e/o adibite all’accoglienza e al sostentamento di bambini orfani malati, in attività di etnonursing, aiuti sanitari ed economici per l’adozione in ambito scolastico ed educativo. Dal 2021 è stata attivata una nuova missione in Albania.

Ogni anno partono con noi più di cento volontari per le diverse missioni e ogni giorno a Torino un gruppo di volontari è  all’opera per i bisogni dei più poveri.

Per approfondimenti consultare la sezione “le nostre missioni”.

L’associazione Prati-Care Onlus è stata fondata da Annamaria Fantauzzi, docente di Antropologia Medica e Culturale all’Università di Torino, chargée de recherche CERMES-CNRS-EHESS di Parigi, è responsabile dell’Osservatorio Nazionale per la cultura del dono del sangue di AVIS Nazionale e delle missioni di Etnonursing per la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Torino (responsabile di alcune cooperazioni internazionali in Kenya, Marocco, Senegal per lo studio, la conoscenza e la realizzazione dei sistemi sanitari dedicati alla cura di bambini orfani cardiopatici, malati di HIV e malaria, sviluppo locale ed educazione). Nel 2011 è stata insignita del Premio Internazionale “Racisme, antisemitisme et xenophobie” bandito dalla Città di Parigi, per una ricerca su “Immigration, Santé et Racisme”, dopo un post-dottorato effettuato all’IRIS-EHESS (Parigi) in Etnopsichiatria. Recentemente ha lavorato e pubblicato monografie, articoli e saggi su riviste nazionali e internazionali sul rapporto donazione del sangue e comunità immigrate, occupandosi in particolar modo di quella marocchina; è tuttora anche referente di un progetto nazionale per AIDO sul dono degli organi e le comunità immigrate in Italia.
Docente di Antropologia medica e membro del comitato scientifico della Libera Università Europea A.E.ME.TRA (Torino), è stata di recente nominata responsabile del gruppo di ricerca “Età adulta, promozione alla salute” del CIPES Piemonte e del comitato scientifico del Centro Studi-Poliambulatorio “La Torre”-Torino. Membro del GRIS Piemonte, è anche docente di Antropologia culturale e delle migrazioni presso alcune scuole superiori. Membro del comitato scientifico dell’International Journal of Media Discourse in the Muslim World (Marocco – USA, Oregon) e del gruppo di ricerca in Anthropologie Comparative des Sociétés Musulmanes del LAS – EHESS (diretto da P. Bonte, A.M. Brisebarre, F. Héritier), collabora con il CERSS (Centre d’Etudes et de Recherches en Sciences Sociales) di Rabat ed è responsabile della cooperazione internazionale Marocco-Italia nel progetto PNUD per lo sviluppo sociale e le dinamiche migratorie. E’ visiting professor di Antropologia delle migrazioni e Antropologia culturale all’Università di Rabat-Agdal, Casablanca e Beni Mellal e della Cattedra sulla cultura del dono del sangue all’INRS di Montréal. Membro e socio della SIAM e AMADES.

Temi di interesse: antropologia dell’Islam, antropologia del Maghreb, antropologia delle migrazioni e antropologia medica, metodi della ricerca qualitativa nelle scienze sociali.
Terreni di ricerca: Italia, Svizzera, Francia, Kenya, Senegal, Marocco.

Il consiglio direttivo della Onlus è composto da:

  • Presidente: Annamaria Fantauzzi
  • Vicepresidenza e comunicazione: Elena Lancianese
  • Tesoriere: Paolo Fantauzzi
  • Segreteria e approvvigionamenti: Bruna Merlo
  • Social media e grafica: Fabrizia Corsi e Cristina Mereu
  • Attività giovanili, socioassistenziali e formazione: Letizia Baratti, Noemi Matzutzi

 

Back to top